I pesci del lago di Montepulciano

Nel lago è presente una ricca comunità di pesci (circa venti specie di cui oltre la metà introdotte dall’uomo), distribuita anch’essa in relazione alla profondità delle acque. Il luccio e il persico trota si mimetizzano tra i piccioli delle ninfee, in attesa del passaggio di una preda, per poter sferrare un rapido attacco. La specie più piccola presente nel lago è la gambusia, introdotta in Italia nel 1922 durante la lotta alla malaria, per la sua predilezione per le larve di zanzara.

Il luccio - un grande predatore
Il persico reale
La carpa
I pesci del Lago di Montepulciano

Le acque più profonde ospitano la carpa, in passato l’anguilla, la tinca, il carassio, il pesce gatto (introdotto per la pesca sportiva). La zona più profonda del lago permette l’alimentazione di folaghe e degli svassi e delle anatre.

Il pesce gatto
La tinca